Comune di Martellago

Gruppo Volontari Protezione Civile Martellago

 

 

 

 

Il Gruppo comunale volontari protezione civile di Martellago nasce come naturale sviluppo del "Radio club C.B. Il Triangolo" di Martellago (VE), nato nel 1993 per iniziativa di alcuni appassionati C. B. (Citizen's Band).

Allora l'attività principale era concentrata, oltre che al raggiungimento del numero legale di soci previsti dallo statuto, all'organizzazione della sede concessa dal Comune di Martellago presso il Centro Civico e condivisa con altri gruppi comunali.

L'attività sociale del Radio Club CB "Il Triangolo" rimase prevalentemente limitata a quella di promozione delle attività radiotecniche e radio amatoriali fra i cittadini e a quelle manifestazioni sociali strettamente legate all'attività del club, quale l'organizzazione del mercatino delle pulci, gare ed attività ricreative ed assistenza radio durante alcune manifestazioni cittadine.

Con delibera comunale del Novembre 2001 viene istituito il regolamento comunale di Protezione Civile e nasce così a Martellago il "Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile" inizialmente composto solo dai soci del Radio Club.

Da allora il gruppo comunale si è dotato di un proprio statuto (approvato con delibera del 23 Settembre 2004) e di un proprio regolamento interno la cui accettazione rimane condizione indispensabile per l'iscrizione dei nuovi volontari. Il gruppo svolge attività di protezione civile nel territorio comunale, interviene in caso di calamità mettendo a disposizione una forza lavoro completamente gratuita composta ormai da oltre quaranta volontari con una formazione base, quattro capi squadra, un buon numero di addetti al primo soccorso, all'antincendio, al rischio industriale e al rischio idrogeologico. Inoltre alcuni volontari, frequentando l'apposito corso, sono autorizzati dalla Regione Veneto all'uso del defibrillatore semi automatico in dotazione.

Oltre all'azione in caso di emergenza, di cui si ricordano l'esondazione del Marzenego nell'inverno 2004, sisma Abruzzo del 2006, Veneto alluvionato del 2010 e molte altre che hanno interessato il territorio comunale e il distrettio del Miranese, il gruppo assiste la popolazione durante i grandi eventi che interessano il comune (Presepio Vivente di Maerne, Fiera degli Uccelli di Maerne, Carnevale di Martellago).

Il gruppo, sin dal suo esordio, ha partecipato attivamente all'attività del COM (Comitato Operativo Misto) di appartenenza, vale a dire quello del distretto del Miranese (Comuni di Martellago, Spinea, Mira, Mirnao, Scorzè, Santa Maria di Sala, Salzano), partecipando a tutte le esercitazioni congiunte (Marzenego 2002, Castellana 2003, Spinea Sicura 2004) e organizzando, in stretto accordo con l'amministrazione comunale, l'esercitazione comprensoriale Dese 2005.

Dal 13 Ottobre 2004 il gruppo è iscritto all'albo regionale di volontariato di protezione civile (iscrizione che garantisce tra le altre cose la qualità dell'organizzazione del gruppo), ha sottoscritto il trattato di istituzione del COV (Coordinamento Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile del Miranese) che costituisce un grande passo in avanti della protezione civile nel nostro territorio inteso a concentrare risorse materiali e personale sotto un'unica struttura direzionale.

Dal 2 Febbraio 2008 il gruppo è iscritto anche all'albo nazionale di volontariato di protezione civile il che gli consente di operare in tutto il territorio nazionale a seguito di calamità e su richiesta del dipartimento nazionale di protezione civile.

Nell'Aprile 2009 a seguito dell'evento sismico che ha colpito l'Aquila il gruppo è intervenuto a supporto della popolazione con attività di supporto logistico.

Nel 2009 il Circolo Acli Martellago e l'Associazione Pro Martellago hanno premiato il gruppo come Cittadino Martellacense dell'anno, "per l'impegno profuso tramite i suoi volontari nell'aiutare la popolazione d'Abruzzo dopo il terremoto del 6 aprile 2009 dando così lustro a tutta Martellago".

Da agosto 2013 sono iniziati i lavori per la realizzazione della nuova sede del gruppo presso lo stabile dell'ex ecocentro di Maerne. Nel giro di un anno i lavori termineranno e i volontari saranno operativi presso questa. La nuova sede oltre ad essere più grande, accoglie una sala riunione e uno spogliatoio, è tecnologicamente avanzata: dotata di un server, un controllo accessi mediante badge elettronico e un sistema di video sorveglianza, interno ed esterno, con ben 15 telecamere. Inoltre la messa in opera di un traliccio alto 14 metri, ha permesso l'installazione delle antenne degli apparati radio, soprattutto per quanto riguarda il ponte radio, per il quale si è ottenuta apposita autorizzazione, che copre un raggio di 40 chilometri dalla sala operativa.

A novembre 2014 la nuova sede è stata inaugurata alla presenza del Sindaco, Assessori, Responsabili Regionali e Provinciali di Protezione Civile ed ovviamente i cittadini e gli appartenenti ad altri gruppi di volontariato.